Focus sul "mercato immobiliare": come cambiano le esigenze della clientela salernitana

Focus sul "mercato immobiliare": come cambiano le esigenze della clientela salernitana

I clienti tornano in agenzia, le richieste e le intenzioni però mutano rispetto al periodo pre-Covid. Vediamo come

Eppur si muove. Anche il mercato immobiliare inizia a muoversi dopo questo tremendo e infinito periodo di quarantena. I bar hanno ripreso a fornirci quella benzina quotidiana che aiuta noi poveri agenti immobiliari a tirare avanti dalla mattina alle 9, quando va bene, fino alla sera, al termine dell'ultimo appuntamento o dell'ultimo documento da visionare. La normalità: FINALMENTE! 

E così, dopo un’iniziale timidezza, le persone fanno nuovamente capolino presso le tre nostre agenzie, per chiedere info, fissare visite agli immobili, in netta controtendenza con lo scorso mese di maggio, quando gli unici strumenti utili per chiedere maggiori ragguagli sugli immobili erano solo i Social e la linea telefonica.


Il "turismo immobiliare"

Tra gli aspetti positivi, pochi a dire il vero, che stiamo registrando durante questo faticoso ritorno alla normalità, è la selezione della clientela. Oggi più di prima ci contattano persone solo davvero interessate all’acquisto. Si è ridotto ma non del tutto cancellato il fenomeno che io definisco del “turismo immobiliare”, che comprende una "clientela" che si diletta nel visitare innumerevoli immobili – vuoi per voyerismo o per la sindrome del "Grande Fratello", vuoi per trascorrere il tempo - senza mai acquistare. Un mal costume che – complice la gratuità degli appuntamenti – ha arrecato al nostro settore non solo danni di immagine, ma anche numerose perdite tempo.
 

La qualità del cliente

Oggi, complice la riduzione di questo fenomeno, gli appuntamenti si sono ridotti, ma tutto a vantaggio della qualità della clientela, molto più focalizzata sull’obiettivo da raggiungere e più pragmatica. Ovviamente, parliamo di clienti facenti parte di un tessuto sociale abbiente, già provvisti di una capienza economica in grado di coprire l’investimento senza attingere a mutui elargiti dalle banche. La clientela che ad oggi invece necessità di un prestito – complice la situazione economica tutt’altro che rosea – resta ancora titubante, in attesa di sviluppi economici che tardano a compiersi, anche e soprattutto per una situazione politica che vive una lunga, lunghissima fase di impasse. Il numero elevato di cassintegrati, per non dire di nuovi disoccupati è sotto gli occhi di tutti, quindi, quel che una volta era il ceto medio, stenta e non poco a intavolare discorsi con le banche.

Le richieste

È cambiata anche la tipologia di richieste. Abbiamo rilevato una decisa richiesta di appartamenti con spazi esterni come terrazze, giardini o, per chi può, attici con ampi spazi esterni. Non in città poi, ma viene preferita la periferia o i comuni limitrofi, come, Brignano, Giovi, o Baronissi per parlare dell’hinterland e così via. È sicuramente una reazione psicologica al coronavirus che porta le persone a cercare il distanziamento anche dentro casa.

I prezzi

Quello che non ci aspettavamo era il mancato calo dei prezzi. Ci sono clienti che usano il Covid-19 anche per chiedere sconti corposi, ma in realtà i prezzi degli appartamenti in vendita non hanno subito particolari flessioni rispetto al periodo precedente alla pandemia. Discorso diverso invece per le compravendite e le locazioni dei locali commerciali, che sono totalmente fermi al palo poiché l’imprenditoria è tra gli indotti che ha subito più danni, e in tal senso in pochi osano rischiare nuovi investimenti con l’incognita di una possibile nuova ondata del Covid in autunno.

 

Tullio Trezza

Ultimi post

 

Le tre fasi fondamentali per acquistare casa

La quinta puntata della nostra rubrica immobiliare
Leggi di più >
 

Contratti di locazione: quali sono i più diffusi?

La quarta puntata della nostra rubrica immobiliare
Leggi di più >

Cookie e Privacy policy

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca sul tasto Leggi di più o, per accettare, clicca sul tasto Accetta.

Leggi di piùAccetta