Aste immobiliari, cosa sono e come funzionano

Le aste giudiziarie sono un metodo definitivo per annullare i debiti accumulati da un debitore che, tramite la vendita del suo immobile, può risarcire il denaro

L’asta giudiziaria è una modalità di messa in vendita di un immobile il cui titolare è una persona fisica o giuridica che si trova in una condizione di insolvenza. Il proprietario è dunque un soggetto che si trova in una situazione economica tale da non poter far fronte ai propri debiti. Per tale motivo i suoi beni sono stati oggetto di espropriazione forzata. Grazie alla vendita all’asta, a conclusione dell’iter iniziato con il pignoramento, i creditori potranno trovare soddisfazione e ricevere, sulla base del ricavato dalla vendita, quanto a loro spettante.

I vantaggi dell’acquisto tramite asta giudiziaria

Il vantaggio principale è il prezzo, in quanto rappresenta un risparmio notevole che può raggiungere anche il 60% rispetto al prezzo di mercato e inoltre non è prevista alcuna spesa notarile. Le procedure per l’acquisto di un immobile all’asta hanno però una certa complessità e può essere quindi opportuno affidarsi ad un’agenzia esperta per facilitare il processo, evitare sorprese, risparmiare tempo, ricevere tutte le informazioni necessarie e ricevere una consulenza adeguata.

Quali sono i requisiti per la vendita tramite asta immobiliare

Affinché si possa acquistare un immobile tramite asta giudiziaria è indispensabile che vi sia un’ordinanza di vendita dell’immobile emessa dal Giudice. Successivamente si potrà prendere in visione l’immobile che, in un momento precedente, è stato oggetto di perizia. Quest’ultima è una stima del valore del bene necessaria per determinarne il prezzo di vendita base. Tramite la perizia si potrà venire a conoscenza di tutti i dati tecnici dell’immobile e l’interessato potrà farne richiesta nei seguenti modi:

  • presso la cancelleria del Tribunale;
  • presso un professionista delegato;
  • tramite web nel caso sia stata data pubblicità online dell’immobile.

Con l’ordinanza di vendita si potrà venire a conoscere il giorno, il luogo e l’ora dell’asta giudiziaria.

Come si partecipa ad un’asta?

Esistono due modalità di vendita: “senza incanto” o “con incanto”. L’Asta senza incanto è la più comune. L’offerta va presentata in busta chiusa e l’importo offerto deve essere uguale o superiore alla base d’asta. Nel caso in cui arrivi 1 sola proposta, l’interessato è obbligato ad acquistare l’immobile al prezzo offerto, pena in caso di ripensamento la perdita della cauzione pari al 10%. Un’asta “con incanto” invece è un’asta pubblica aperta a tutti gli offerenti. Viene scelta questa modalità nel caso in cui l’asta “senza incanto” non abbia avuto esito positivo.

News della stessa categoria

 

Tassa di successione sulla casa, cos’è e come funziona

I soggetti passivi dell’imposta sulle successioni sono gli eredi
Leggi di più >
 

Qual è la differenza tra beni mobili e immobili?

Esploriamo le caratteristiche distintive tra beni immobili e beni mobili
Leggi di più >
 

Locazione e affitto: che differenza c'è?

La distinzione principale risiede nell’oggetto del contratto
Leggi di più >

Rubriche

La sobrietà dell'agente immobiliare

Avventure e disavventure di noi agenti immobiliari
Leggi di più >

Bonus mutuo 2024, requisiti e detrazioni

Vediamo quali sono i requisiti per ottenerla
Leggi di più >

La difficile arte del mediatore...

Avventure e disavventure di noi agenti immobiliari
Leggi di più >

I nostri clienti

Condividiamo l'esperienza dei nostri clienti
Leggi di più >

Cookie e Privacy policy

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca sul tasto Leggi di più o, per accettare, clicca sul tasto Accetta.

Leggi di piùAccetta