Quali sono i fattori che determinano il valore di un immobile?

Posizione, dimensioni, vista, esposizione sono alcuni degli elementi che contribuiscono ad aumentare il valore di un immobile

Il mercato immobiliare, infatti, è in continua evoluzione, e in quest’ottica diventa dunque fondamentale restare al passo con le novità di settore, in modo da riconoscere nuove opportunità di investimento avvalendosi anche dell’aiuto di un professionista del mercato immobiliare.

La posizione

Un parametro fondamentale riguarda la posizione dell’abitazione: la città o il quartiere in cui si trova diventa essenziale ai fini di una corretta valutazione; se situato in una zona centrale, ovviamente, la sua quotazione sarà differente rispetto a una posizione in un quartiere più decentrato e popolare.

Lo stato

Se avete intenzione di vendere il vostro immobile a un prezzo conveniente è evidente che pensare di poterlo rinnovare o ristrutturare conferirà alla vostra abitazione un valore ben più alto rispetto a uno che presenta problematiche strutturali o che comunque ha bisogno di lavori imminenti.

Le dimensioni

Il prezzo finale, come noto, viene valutato partendo dal costo al metro quadro e dalla dimensione complessiva dell’immobile in questione che è un parametro importantissimo oltre a quelli già elencati.

Vista, orientamento ed esposizione

Al netto della posizione, delle condizioni e della grandezza, due dei requisiti più richiesti da chi cerca casa sono la luminosità e la vista. Se l’immobile in questione dovesse avere una doppia esposizione, e se dovesse godere anche di luce naturale, il valore di mercato dello stabile sarà senza dubbio maggiore.

Presenza di balconi, terrazzi o giardino

Le aree esterne sono sempre più richieste da chi cerca una nuova casa. Giardini, terrazzi, ma anche piccoli balconi da arredare su misura, alzano la valutazione finale e la visibilità di un annuncio. Prenditi cura dei tuoi spazi all’aperto per mantenere elevato il valore della tua casa.

Efficienza energetica

Una casa efficiente sotto il profilo energetico può risultare molto avvantaggiata quando arriva il momento della vendita. Una classe energetica alta comporta minori spese per il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e, in generale, per mantenere un tenore di consumi più limitato.

Servizi accessori

Se il bene immobiliare viene venduto con degli “extra”, è giusto rivedere al rialzo la valutazione finale. Può trattarsi di alcuni elementi di arredo, come per esempio una cucina attrezzata su misura completa di elettrodomestici, dell’impianto dell’aria condizionata, oppure di box, posti auto o cantine.

News della stessa categoria

 

Tassa di successione sulla casa, cos’è e come funziona

I soggetti passivi dell’imposta sulle successioni sono gli eredi
Leggi di più >
 

Qual è la differenza tra beni mobili e immobili?

Esploriamo le caratteristiche distintive tra beni immobili e beni mobili
Leggi di più >
 

Locazione e affitto: che differenza c'è?

La distinzione principale risiede nell’oggetto del contratto
Leggi di più >

Rubriche

La sobrietà dell'agente immobiliare

Avventure e disavventure di noi agenti immobiliari
Leggi di più >

Bonus mutuo 2024, requisiti e detrazioni

Vediamo quali sono i requisiti per ottenerla
Leggi di più >

La difficile arte del mediatore...

Avventure e disavventure di noi agenti immobiliari
Leggi di più >

I nostri clienti

Condividiamo l'esperienza dei nostri clienti
Leggi di più >

Cookie e Privacy policy

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca sul tasto Leggi di più o, per accettare, clicca sul tasto Accetta.

Leggi di piùAccetta