Superbonus 110: come funzionerà nel 2023?

Nel 2023 il Superbonus scenderà dal 110% al 90%: le novità introdotte dal decreto Aiuti Quater

L'approvazione del Decreto Aiuti quater ha portato novità consistenti per il Superbonus: scende al 90% per i condomini e prevede una soglia reddituale per le unifamiliari. "A partire dal prossimo anno, chi intende effettuare i lavori dovrà verificare prima di partire se l'impresa o la banca ha la capacità di acquisirli perché la cessione del credito non è un diritto ma un'opzione - dice il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti - ed è costata già troppo". Da parte sua il Presidente Giorgia Meloni, chiarisce che il Superbonus resta al 110% anche per il 2023 per i condomini che non hanno ancora avviato i lavori, ma solo se presentano la Cilas entro il 25 novembre prossimo.

Per i condomini sì al 110% nel 2023 con Cilas entro il 25 novembre

Per i condomini comunque il Superbonus è salvo "per coloro che hanno già deliberato l'intervento e presentano entro il 25 novembre la Cilas. Per gli altri si passa al 90 per cento. Con questi risparmi decidiamo di riaprire alle unifamiliari, a patto che sia prima casa e per redditi medio-bassi", ha concluso, attivando anche il quoziente familiare. Per tutti i lavori in corso e per chi è in possesso di Cilas continuerà a valere lo sconto massimo del 110%. Per le villette, infatti, si prevede di estendere di tre mesi (a fine marzo) il termine per concludere i lavori con la vecchia agevolazione al 110, purché a settembre si fosse arrivati almeno al 30%. Quanto al nuovo bonus al 90%, sarà attivabile sulle villette ma solo in caso di proprietari che abitano in quella casa e con un limite di reddito di 15mila euro, calcolato in base alla somma dei redditi familiari e diviso per un quoziente legato alla numerosità del nucleo.

News della stessa categoria

 

Ristrutturare casa, Nomisma svela le scelte degli italiani

Quasi il 40% delle famiglie nel 2022 ha scelto di investire in interventi di ristrutturazione
Leggi di più >

Rubriche

CILA edilizia, che cos’è e a cosa serve

Si tratta della Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata
Leggi di più >

Le richieste del notaio... (parte 1)

Avventure e disavventure di noi agenti immobiliari
Leggi di più >

Scia edilizia: cos’è e a cosa serve

Non va confusa con il Permesso a costruire o con la CILA
Leggi di più >

Cookie e Privacy policy

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca sul tasto Leggi di più o, per accettare, clicca sul tasto Accetta.

Leggi di piùAccetta